ECCELLENZA / Giocare “a metà” non basta, gli azzurri cadono a Pinerolo

10 Dicembre 2017
Author :  

Dopo un primo tempo anonimo, la squadra di Viassi domina la ripresa sotto il profilo del gioco, del possesso palla e del dominio territoriale. Ma 45 minuti non bastano per evitare la sesta sconfitta stagionale

Non basta giocare solo un tempo. Perchè poi, se ci si mette di mezzo pure la sfortuna, il rischio è quello di non portare a casa nemmeno un punto. É andata più o meno così la gara degli azzurri in casa del Pinerolo. Una rete, a primo tempo inoltrata, costa la sesta sconfitta stagionale. Una rete, contro una decina di tentativi mai andati a buon fine. E i punti che restano tutti alla squadra di Ricardo.

«Nel primo tempo non siamo proprio scesi in campo, quando “non giochiamo” come nei primi 45' di oggi possiamo perdere con chiunque – le parole di Viassi –: il Pinerolo è riuscito a trovare il gol, ma di fronte ha trovato una squadra, la mia, mai davvero con la testa sul terreno di gioco del Barbieri».

Primo tempo tutto da dimenticare, poi l'intervallo, la scelta di Viassi di inserire Brungaj e passare a un centrocampo a tre (con Lerda e Konate) e mettere Romani e Tavella a supporto di Buongiorno.

E “magicamente” la gara è completamente cambiata: «Li abbiamo costretti sempre nella loro metà campo, per alcuni sprazzi di tempo addirittura proprio nella loro area, non si contano le occasioni costruite. Questa volta, però, la fortuna si è proprio dimenticata di noi».

Ha dell'incredibile la traversa colpita da Buongiorno che, con un magistrale colpo di testa, colpisce la parte interna con il pallone che poi rimbalza in campo; stessa sorte anche per capitan Romani, fermato dal legno più lungo: «abbiamo avuto almeno un paio di occasioni, su respinta del portiere di casa, di colpire a porta vuota e il Pinerolo si è salvato una volta sulla linea...insomma, la squadra ha completamente cambiato volto nella ripresa, ma non è bastato».

Il tecnico non è certo felice, ma come al solito fa un'analisi lucida di quanto visto in campo: «Nel primo tempo gli avversari hanno meritato il vantaggio, ma nella ripresa non c'è stata partita. Il risultato è bugiardo, li abbiamo messi alle corde, ma senza riuscire a essere davvero incisivi».

Il quinto posto è comunque solido, ma adesso non c'è tempo per i rimpianti. Perchè fra sette giorno arriva il primo di un tour de force di tre scontri diretti. Al “Pochissimo” arriverà, infatti, il Saluzzo, imbattuto dallo scorso 17 settembre, in casa del San Domenico Savio Rocchetta.

 

PINEROLO-FOSSANO 1-0
MARCATORI: pt 32’ Gili.
PINEROLO: Zaccone, Garis, Spera, Sinato, Cretazzo (36’ st Dedominici), Mannai,Coviello (29’ st Di Leone), Kingidila (30’ pt Gallo), Pareschi, Fiorillo, Gili. A disp. Gilli, Viretto, D’Anzi, Costantino. All. Ricardo.
FOSSANO: Dia, Galvagno, Sampò, Buongiorno, Romani, Di Salvatore (1’ st Brungaj), Konate (38’ st Lanfranco), Bottasso, Tavella, Lerda (14’ st Armando), Campana. A disp. Cammarota, Grasso, Mozzone, Guienne. All. Viassi.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Scuola Calcio Juve

Stemma Fossano Calcio

Balocco Sponsor Fossano Calcio
Banca CRF Sponsor Fossano Calcio

FOSSANO CALCIO SSD A.R.L.

Matricola f.i.g.c. 75437

Sede sociale
Corso Trento, 45  -  12045 Fossano (CN)
Codice fiscale e Partita Iva   01996500045
Telefono 0172 694475
Fax 0172 694475

Seguici Fossano Calcio su Google Plus


Seguici Fossano Calcio su Instagram

 

Cookie Policy - Privacy Policy

Seguici su Twitter

Technical Sponsor