ECCELLENZA / Una notizia buona e una cattiva. E domenica il Corneliano

09 Febbraio 2018
Author :  

Fabrizio Viassi annuncia con rammarico l'infortunio di Sampò, ma sottolinea l'ottimo momento della sua squadra: «Il Corneliano è squadra costruita per vincere, avrei voluto Dimasi a Fossano» 

Ci sono una notizia buona e una cattiva in vista della gara casalinga contro il Corneliano Roero. Quella buona è che i ragazzi di Fabrizio Viassi stanno attraversando un ottimo momento di forma fisica, che in realtà non è mai mancata, mentale e di risultati: è ormai lontana la sconfitta contro l'Olmo, più vive nei ricordi le convincenti prove contro Denso e Albese. 

«Per questo quella di domenica è una sfida molto delicata, nella quale siamo chiamati a confermare il buon momento che stiamo vivendo: non possiamo sbagliare, per continuare a puntare in alto dobbiamo costruire un filotto di risultati positivi che non possono essere solo due, ma devono essere molti di più».

Quella cattiva, invece, è che Sampò ha ufficialmente chiuso con questa stagione: la rottura del crociato, confermata in settimana, costringe gli azzurri a «una grossa perdita, perchè stava facendo bene ed era un giocatore molto importante. Per fortuna siamo abbastanza coperti perchè abbiamo più soluzioni, domenica recupereremo anche Mozzone. Questo, nonostante la rosa rimanga sempre contata, visto che nel mercato invernale i saluti hanno superato gli ingressi», aggiunge il tecnico.

Una notizia buona e una cattiva. Senza troppo entusiasmo per la prima, senza drammi per la seconda. Ma la solita, lucida, analisi: «Non ho dubbi sul valore della squadra di Telesca, è stata allestita per vincere il campionato: è squadra non esperta, espertissima, che può contare su giocatori che hanno alle spalle tantissime gare in questa e anche in categorie superiori. Attualmente ha qualche punto in meno rispetto a quelli che vale». E precisa: «Anche loro sono stati penalizzati da alcuni infortuni importanti, ma nonostante questo riescono sempre a presentare formazioni di grande livello».

Ha lavorato sugli inserimenti di Manasiev e sa bene che là davanti, se in giornata, «Erbini può essere devastante. E poi Dimasi, che reputo uno dei giovani più forti della categoria che mi sarebbe piaciuto portare a Fossano», aggiunge Viassi.

Che prima di tornare a concentrarsi sulla delicatissima sfida di domenica al “Pochissimo”, torna all'esito della finale di Coppa Italia: «Ha vinto la Pro Dronero, bravi loro. Spero che i mercoledì della fase nazionale possano “togliere” qualcosa alle loro prestazioni della domenica. Anche se potrebbe verificarsi l'effetto esattamente opposto perchè, pur diventando le trasferte sempre più impegnative, so bene che vincere aiuta a vincere».

Ed è un po' quel che si augura anche in vista della gara con il Corneliano.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Scuola Calcio Juve

Stemma Fossano Calcio

Balocco Sponsor Fossano Calcio
Banca CRF Sponsor Fossano Calcio

FOSSANO CALCIO SSD A.R.L.

Matricola f.i.g.c. 75437

Sede sociale
Corso Trento, 45  -  12045 Fossano (CN)
Codice fiscale e Partita Iva   01996500045
Telefono 0172 694475
Fax 0172 694475

Seguici Fossano Calcio su Google Plus


Seguici Fossano Calcio su Instagram

 

Cookie Policy - Privacy Policy

Seguici su Twitter

Technical Sponsor