ECCELLENZA / Lo scontro playoff è dell’Alfieri. Viassi: «La nostra rosa è corta e giovane»

08 Marzo 2018
Author :  

Il tecnico azzurro analizza la sconfitta infrasettimanale di Asti, «non ho visto superiorità tecnica, ma solo caratteriale e di cattiveria agonistica». E domenica arriva il Chisola

«Quella di Asti è stata una brutta sconfitta, perché i padroni di casa non hanno dimostrato superiorità tecnica, ma esclusivamente caratteriale e sotto l’aspetto della cattiveria agonistica. A oggi il Fossano è questo: è importante dirlo e sottolinearlo, ed è diverso da quello di agosto, settembre e ottobre».

È un’analisi che va molto oltre il 2-1 maturato nel recupero di Asti di ieri sera quella del tecnico Fabrizio Viassi. È un’analisi che non riguarda un momento, ma un periodo. È un’analisi che racconta una squadra «che anche ieri è scesa in campo in grande emergenza, tra i dieci giocatori di movimento il più vecchio era un classe 1994. Siamo una squadra diversa da quella di inizio stagione, in certe cose siamo migliorati (vedi tra i pali), in altri peggiorato. Ma la rosa è diversa: abbiamo “perso” giocatori che oggi giocano tutti in serie D e, per scelta nostra, nel mercato invernale non siamo intervenuti in un determinato modo. Quindi adesso, complici anche gli infortuni, ci troviamo con la rosa un po’ corta».

E poi ci sono gli episodi, il tiro di Lewandowski da 30 metri che colpisce il palo ed entra in porta, lo stesso tiro di Dansu che sbatte contro la traversa: «Perché la gara di ieri sera è stata equilibrata, mai bella. I padroni di casa l’hanno vinta grazie all’esperienza e l’arbitro non ha mai avuto davvero il polso della situazione».

Era una sfida delicata in ottica playoff, inutile nasconderlo, «ma bisogna essere obiettivi: se riusciremo a chiudere la stagione nei primi cinque posti avremo fatto benissimo, non reggono i paragoni con la squadra dello scorso anno», aggiunge.

E intanto pensa già al prossimo avversario, il Chisola: «Una partita che dobbiamo vincere, anche se non mancheranno i problemi (assente Tavella, Romani ancora non al top per un fastidio alla caviglia). A questi si aggiunge un avversario organizzato, che va ai 200 all’ora. Ma un segnale positivo c’è: oggi alcuni giocatori, senza che il programma lo prevedesse, hanno scelto di allenarsi. C’è voglia di tornare in campo».

E c’è voglia di tornare a vincere. Per provare a essere più forti di tutto. Anche di una situazione oggettivamente difficile.


ALFIERI ASTI-FOSSANO 2-1
MARCATORI: Armando, Lewandowski; Orlando.
ALFIERI ASTI: Brustolin, Garattoni, Di Savino, Thiao, Todaro, Feraru, Veglia (Pignatelli), Plado (Lanfranco), Barbera (Bandirola), Lewandowski, Orlando. A disp. Tarantini, Foxon, Cerutti, Colonna. All. Montanarelli.
FOSSANO: Merlano, Galvagno (Romani), Sammartino (Brungaj), Mozzone, Armando, Buongiorno, Di Salvatore (Lanfranco), Bottasso, Brondino, Dansu, Campana. A disp. Dia, Grasso, Konate, Gasco. All. Viassi.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Scuola Calcio Juve

Stemma Fossano Calcio

Balocco Sponsor Fossano Calcio
Banca CRF Sponsor Fossano Calcio

FOSSANO CALCIO SSD A.R.L.

Matricola f.i.g.c. 75437

Sede sociale
Corso Trento, 45  -  12045 Fossano (CN)
Codice fiscale e Partita Iva   01996500045
Telefono 0172 694475
Fax 0172 694475

Seguici Fossano Calcio su Google Plus


Seguici Fossano Calcio su Instagram

 

Cookie Policy - Privacy Policy

Seguici su Twitter

Technical Sponsor