ECCELLENZA / “Bene, ma non benissimo”: Viassi soddisfatto a metà dopo la gara con l'Asca

16 Aprile 2018
Author :  

Il tecnico azzurro: «Questa squadra deve crescere sotto il profilo della mentalità, ci vuole più concretezza e meno finezza sotto porta. La classifica? Non la guardiamo e affrontiamo le ultime tre gare come tre finali»

Non sempre una vittoria per 3-0 porta con sé piena soddisfazione. Non sempre una vittoria per 3-0 non lascia qualche segnale d'allarme, o almeno qualche spunto su cui è necessario riflettere. Se poi ci mettiamo anche un tecnico che non ama lasciare nulla al caso, e che soprattutto tende a guardare sempre oltre, allora ecco spiegata la reazione di Fabrizio Viassi dopo la vittoria in terra alessandrina.

«Siamo stati bravi a sbloccarla subito e per questo sono soddisfatto, l'approccio alla gara è stato corretto: quella con l'Asca, però, è stata una partita in cui avremmo potuto (e dovuto) fare più gol. Ma non per infierire, proprio perchè ancora una volta abbiamo concesso troppo negli ultimi metri di campo, troppe finezze, poca concretezza».

E non importa quale sia l'avversaria o il risultato, «ieri è andata bene, ma potrei citare almeno una o due partite in cui questa mancanza di cattiveria agonistica e di ricerca “a tutti i costi” del gol ci è costata cara e forse ci costerà ancora più cara, classifica alla mano, al termine della stagione». 

Sono quattro o cinque i punti lasciati a cui fa riferimento l'allenatore azzurro (vedi Olmo e Union BussolenoBruzolo per non fare nomi), occasioni perse che sono già rimpianti a cui il tecnico non vuole aggiungerne altri.

«La gara di ieri è stata la dimostrazione che questa squadra deve ancora crescere sotto il profilo della mentalità, bisogna essere più concreti sotto porta sempre, perchè questa volta è andata bene, ma quella fame serve contro ogni avversario, soprattutto se è necessario sbloccare il risultato. Vorrei ricordare, in primis proprio ai ragazzi, che i 4-5 punti che ci mancano sono la conseguenza proprio della mancanza di cinismo sotto porta: se a inizio stagione il “problema” era difensivo, oggi ci troviamo con una media gol subìti dimezzata, ma in quanto a capacità realizzativa siamo calati».

La cronaca della gara contro la già retrocessa Asca ha regalato comunque tre perle firmate Sammartino, sugli sviluppi di un calcio d'angolo in cui anticipa, sul primo palo, tutta la retroguardia alessandrina; Romani, che finalizza una perfetta azione sulla sinistra Armando-Buongiorno; e Tavella, che di mezza girata ha chiuso il tris.

Da segnalare anche il buon esordio di Samuele Scotto, classe 2001, già in rappresentativa regionale in occasione dell'ultimo Torneo delle Regioni.

Lassù hanno frenato, che cosa può succedere adesso? «Adesso non guardiamo la classifica, ma affrontiamo le prossime tre gare come tre finali. Per avere meno rimpianti possibili...», chiude Viassi. E riuscire a essere pienamente soddisfatto.

 

(Nella foto: la rete dello 0-1 di Sammartino – foto Galvagno)

 

ASCA-FOSSANO 0-3
MARCATORI: pt 11’ Sammartino, 36’ Romani; st 4’ Tavella.
ASCA: Masneri (11’ st Benabid), Carangelo (5’ st Xassan), Sola, Paletta (40’ st Lombardi), Pagano, Della Bianchina, Ravera, Gramaglia, Bisio,Mezzanotte (30’ pt Benazzo), Pellicani
(5’ st Potomeanu). A disp. Bovo. All. Milanese.
FOSSANO: Merlano, Sammartino (16’ st Brungaj), Mozzone, Armando, Buongiorno
(28’ st Di Salvatore), Romani, Bottasso (31’ st Scotto), Tavella 6.5, Brondino 6, Dansu (21’ st Konate), Campana (35’ st Guienne). A disp. Dia, Lanfranco. All. Viassi.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Scuola Calcio Juve

Stemma Fossano Calcio

Balocco Sponsor Fossano Calcio
Banca CRF Sponsor Fossano Calcio

FOSSANO CALCIO SSD A.R.L.

Matricola f.i.g.c. 75437

Sede sociale
Corso Trento, 45  -  12045 Fossano (CN)
Codice fiscale e Partita Iva   01996500045
Telefono 0172 694475
Fax 0172 694475

Seguici Fossano Calcio su Google Plus


Seguici Fossano Calcio su Instagram

 

Cookie Policy - Privacy Policy

Seguici su Twitter

Technical Sponsor