ECCELLENZA / Pinerolo di rigore, il Fossano rallenta

22 Aprile 2018
Author :  

E Viassi tuona «Ho visto qualcuno di troppo “corricchiare” per il campo e la cosa non è accettabile», ma allo stesso tempo ammette «quando attacchi così e non segni lo scoramento nei giovani è comprensibile»

Martedì scorso, nello spogliatoio, lo aveva detto. “Domenica contro il Pinerolo non vinceremo, loro giocheranno alla morte perchè per loro quella è la partita della vita. E dovrà esserlo anche per noi”. Era una provocazione, chiaro. Lui lo sapeva, i giocatori anche. Voleva fosse uno stimolo, vuole che questo campionato sia onorato fino all'ultimo minuto.

Fabrizio Viassi, purtroppo, ha avuto ragione, ma non tanto perchè il Pinerolo abbia giocato alla morte, quanto perchè «ho visto qualcuno di troppo “corricchiare” per il campo e la cosa non è accettabile, ma non è la prima volta. Un atteggiamento che non mi piace, tutti devono capire che qui di intoccabili non ce ne sono; nel calcio, purtroppo, quello che si è fatto conta poco, è importante quello che si fa nel momento che si vive».

Non la tocca piano, non lo fa mai. E se da un parte porta alla luce ciò che non gli è piaciuto della sconfitta con il Pinerolo, dall'altra riconosce anche che «abbiamo costruito molto, soprattutto nella prima fase, sbagliando alcune occasioni clamorose con Armando, Tavella e Romani».

Fino a quel rigore, tocco di braccio in area di Bottasso su palla in mezzo di Pareschi, che è valso il gol vittoria per gli uomini di Giordano e la dodicesima sconfitta stagionale per gli azzurri.

«Anche dopo lo svantaggio la squadra ha continuato a giocare, nella ripresa è subentrata un po' di comprensibile stanchezza mista scoramento, che soprattutto per i nostri giovani fa la differenza».

Non si piange addosso, non fa mai neanche questo, però la stagione che si sta chiudendo non è stata nemmeno un po' fortunata: solo in questa settimana, Viassi ha dovuto fare i conti con lo stop di Buongiorno e oggi, dopo appena 20', ha perso anche Mozzone per infortunio. E tra le scelte, aveva giovani entusiasti, ma anche un po' stanchi, dopo la partita della vita disputata ieri.

Loro, la partita della vita, l'hanno vinta. La Prima Squadra no ed è scivolata al sesto posto, a quattro punti dai playoff: «Dobbiamo chiudere al meglio per onorare la stagione e, come ho già detto mille volte, per avere meno rimpianti possibili. Da una parte, è evidente che la squadra potesse fare di più, dall'altra, però, non dobbiamo dimenticare la nostra classifica rispetto a quella di squadre molto più attrezzate di noi».

Insomma, non le manda a dire. Mai. Ma questa settimana la provocazione sarà senza dubbio meno “provocatoria”.

 

(nella foto: l'attaccante Andrea Tavella)

 

FOSSANO-PINEROLO 0-1
MARCATORI: pt 29’ Spera rig..
FOSSANO: Merlano, Galvagno, Sammartino (20’ st Brungaj), Mozzone (20’ pt Guienne), Armando (36’ st Lanfranco), Romani, Bottasso, Tavella, Brondino, Dansu (5’ st Di Salvatore), Campana. A disp. Dia, Grasso, Konate, Dansu. All. Viassi.
PINEROLO: Zaccone, Coviello, Berger, Spera, Mannai, Cretazzo, Gallo (17’ st Sanmartino), Dedominici, Pareschi (23’ st Di Leone), Fiorillo, Gili. A disp. Gilli, Cuttini, Viretto, Garis, Costantino, Di Leone. All. Giordano.

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Scuola Calcio Juve

Stemma Fossano Calcio

Balocco Sponsor Fossano Calcio
Banca CRF Sponsor Fossano Calcio

FOSSANO CALCIO SSD A.R.L.

Matricola f.i.g.c. 75437

Sede sociale
Corso Trento, 45  -  12045 Fossano (CN)
Codice fiscale e Partita Iva   01996500045
Telefono 0172 694475
Fax 0172 694475

Seguici Fossano Calcio su Google Plus


Seguici Fossano Calcio su Instagram

 

Cookie Policy - Privacy Policy

Seguici su Twitter

Technical Sponsor