ECCELLENZA / Primo stop in campionato, Viassi non fa drammi

15 Ottobre 2018
Author :  

«Abbiamo peccato in agonismo e attenzione e abbiamo meritato la sconfitta. Non mi piace quando la squadra perde senza lottare»

Agonismo e attenzione: non pervenuti. Su questo si sofferma il tecnico Fabrizio Viassi all’indomani della gara in casa dell’Alfieri Asti che è costata la prima sconfitta stagionale agli azzurri.
«La prima, appunto, nessuno scandalo. Perché la squadra è arrivata a questa gara dopo un filotto positivo tra campionato e Coppa fatto di tre pareggi e tre vittorie – precisa subito l’allenatore –: certo, è una battuta d’arresto importante che avrei voluto evitare. Perché mi dà fastidio perdere senza lottare, rimanendo passivi».
È questo che proprio non riesce ad accettare, l’atteggiamento dei suoi ragazzi nei confronti della gara e dell’avversario. E non a caso si complimenta con il collega Montanarelli per il commento di fine partita: «Ha detto bene il loro mister che non ha parlato di tecnica o di tattica, ma ha detto “abbiamo vinto perché siamo stati superiori a loro nell’attenzione e nell’agonismo”. Più o meno la stessa cosa che ho detto io da martedì a sabato nella preparazione di questa gara, che sapevo essere molto insidiosa».
L’iniziale 4-3-1-2 con Coviello a marcare Lewandowski diventa il consueto 4-2-3-1 a inizio ripresa, quando la squadra deve provare a rimediare alla rete del vantaggio dei padroni di casa (unico tiro nello specchio di tutta la frazione, in realtà): «Abbiamo giocato 11 contro 11, anche se, per quanto gli avversari hanno corso in più rispetto a noi, sembravano in 15. Tecnica e tattica non bastano se manca l’agonismo. Che non è solo quello fisico, ma è soprattutto quello mentale».
Nessun dramma, ma idee chiare. E una classifica che, in un campionato che regala sorprese ogni domenica, continua comunque a sorridere al gruppo azzurro: «Mica vorremo pensare che Pinerolo e Saluzzo faranno da comparsa in questo campionato? E nemmeno il Fossano, questo è evidente».
Fra sei giorni tocca al Castellazzo: «Stesso discorso, mi aspetto la stessa partita di ieri contro un avversario che ha temperamento e carattere. Se saremo quelli di Tortona o del secondo tempo contro il Canelli allora sono tranquillo, se saremo quelli di ieri un po’ meno».
Ripetete con lui: agonismo e attenzione.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Scuola Calcio Juve

Stemma Fossano Calcio

Balocco Sponsor Fossano Calcio
Banca CRF Sponsor Fossano Calcio

FOSSANO CALCIO SSD A.R.L.

Matricola f.i.g.c. 75437

Sede sociale
Corso Trento, 45  -  12045 Fossano (CN)
Codice fiscale e Partita Iva   01996500045
Telefono 0172 694475
Fax 0172 694475

Seguici Fossano Calcio su Google Plus


Seguici Fossano Calcio su Instagram

 

Cookie Policy - Privacy Policy

Seguici su Twitter

Technical Sponsor