ECCELLENZA / Un pari pieno di rammarico: «Due punti persi»

29 Ottobre 2018
Author :  

All’indomani della gara contro la Santostefanese, parla il tecnico Viassi: «Dobbiamo fare autocritica, un campionato come questo si vince conquistando punti in gare così, dove nonostante tutti i guai riesci a fare tre punti»

«Chi non tira i rigori, non li sbaglia. Quindi chi li tira, può anche rischiare di sbaglarli». Un po’ alla Francesco De Gregori il tecnico Fabrizio Viassi. Che, da esperto di calcio, sa bene che non può addossare tutte le colpe a quel tiro dagli 11 metri fallito da Vincenzo Alfiero. Ma, allo stesso tempo, sa bene che i due punti lasciati sul campo della Santostefanese sono pesanti. E potrebbero diventarlo ancora di più in prospettiva futura.

«Bisogna avere il coraggio di dire che sono due punti persi, perché purtroppo la squadra manca in alcune situazioni in cui dovrebbe essere più determinata a trovare la giocata e il gol – spiega –. Non mi accontento più di essere “bellini”, perché se ci fermiamo a questo alla lunga rischiamo di diventare inconcludenti».
L’espulsione di Roveta per fallo da ultimo uomo su Alfiero sembrava potesse facilitare l’esito di una gara che gli azzurri hanno dominato sviluppando bel gioco di fronte a una squadra che si è schierata con un super difensivo 5-4-1 e «ha fatto la partita che doveva fare: noi abbiamo faticato troppo a trovare situazioni positive dal punto di vista tecnico. E quando abbiamo avuto l’occasione di sbloccare il parziale, non ne abbiamo approfittato».

Il rammarico non è (solo) per questo punto, conquistato comunque fuori casa e contro un’ottima squadra, ma è per i due punti persi cui si aggiungono quelli, che ancora non ha digerito, persi contro l’Olmo: «Se ripenso a queste due gare posso fare solo autocritica, quella con l’Olmo abbiamo avuto l’opportunità di vincerla e l’abbiamo sprecata, ieri stesso copione. Credo che i campionati si vincano proprio in partite come questa, quando tra mille guai riesci comunque a portare a casa l’1-0. Peccato, perché ciò dimostra come ci manchi ancora qualcosina…».

Fa autocritica, ma non dimentica il bicchiere mezzo pieno, la squadra più giovane del campionato «gli altri diventano giovani quando mancano dei giocatori, noi lo siamo con i titolari», il confronto con il passato «lo scorso anno a questo punto del campionato le sconfitte erano di gran lunga maggiori. Noi, al momento, ne abbiamo subita solo una».

Ma vuole di più: «Questo è un campionato in cui non c’è l’ammazzatutte, per questo ogni occasione sprecata può diventare un rimpianto. Spero che tutti i giocatori lo capiscano e che si mettano tutti a remare con la stessa intensità. Altrimenti rischiamo di finire con un pugno di mosche». E soprattutto di rimpianti.

Nella foto: Romani si accinge a calciare una punizione dal limite (foto Galvagno)


SANTOSTEFANESE-FOSSANO 0-0
SANTOSTEFANESE: Favarin, Chiarlo, Roveta, Bortoletto (15’ st Martinetti), Prizio, Tuninetti (48’ st Balestrieri), Busato, Lerda, Madeo, Anania (19’ st Meda), Occelli. A disp. Cafaro, Lagrasta,
Galuppo, Mazzon, Santarossa, Capocelli. All. Brovia
FOSSANO: Busano, Campana, Tounkara, Cristini, Alfiero, Romani, Scotto, Giraudo (30’ st G Galvagno), Coviello, Brondino, F Galvagno (6’ st Armando). A disp. Gaia, Bottasso, Di Salvatore, Lanfranco, Konate, Guienne, Ghionetti. All. Viassi
NOTE: espulso Roveta (39’ pt). Al 34’ st Alfiero sbaglia un calcio di rigore

Devi effettuare il login per inviare commenti

Scuola Calcio Juve

Stemma Fossano Calcio

Balocco Sponsor Fossano Calcio
Banca CRF Sponsor Fossano Calcio

FOSSANO CALCIO SSD A.R.L.

Matricola f.i.g.c. 75437

Sede sociale
Corso Trento, 45  -  12045 Fossano (CN)
Codice fiscale e Partita Iva   01996500045
Telefono 0172 694475
Fax 0172 694475

Seguici Fossano Calcio su Google Plus


Seguici Fossano Calcio su Instagram

 

Cookie Policy - Privacy Policy

Seguici su Twitter

Technical Sponsor