ECCELLENZA / Rabbia e consapevolezze: il post Canelli è a due facce

14 Gennaio 2019
Author :  

Il tecnico Fabrizio Viassi non nasconde il rammarico per la sconfitta casalinga contro la capolista. Ma conosce il potenziale del suo gruppo e rilancia la sfida


È inca----to. Lo dice senza mezzi termini. «Perché abbiamo subìto due gol evitabilissimi e siamo stati un po’ troppo ingenui». È inca----to e si è preso 24 ore per smaltire la sconfitta maturata nel big match casalingo contro il Canelli Sds che poteva essere l’occasione di agganciare il primo posto.

È inca----to, perché conosce perfettamente il valore della sua squadra e soprattutto sa «il duro lavoro che abbiamo dovuto compiere per recuperare tanti punti alla capolista, con una lunga serie di risultati utili consecutivi che ci hanno permesso di arrivare allo scontro diretto a sole tre lunghezze».

È inca----to, Fabrizio Viassi, ma è un uomo di calcio con un’esperienza tale da sapere che l’attuale -6 dagli avversari di ieri non compromette nulla: «Il campionato è lungo e difficile e a fare la differenza è proprio la continuità. Abbiamo affrontato una squadra forte, ma anche noi siamo forti. Adesso il nostro obiettivo è rimetterci subito in marcia e rimanere quanto più col fiato sul collo al Canelli».

E l’occasione si presenterà già domenica, con una doppia sfida al vertice. Gli azzurri saranno ospiti a Moretta, la capolista riceverà l’Alfieri Asti, in piena lotta nelle zone alte della classifica: «Come per noi, anche per loro questa vittoria potrà risultare meno determinante se non ne seguirà un’altra (con l’Asti) e poi un’altra e un’altra ancora. Non mi nascondo, quello di ieri è un passo indietro, ma questa sconfitta non deve assolutamente toglierci quel mordente e quello spirito combattivo senza i quali non possiamo pensare di puntare in alto».

È inca----to. E non gli è ancora passata. Perché in fondo sa bene quanto quel vantaggio di Romani su punizione, se meglio protetto, avrebbe potuto dare la svolta alla stagione. Ma conosce la sua squadra, ne conosce perfettamente le potenzialità.

Dice «Al Moretta ci penserò da domani», ma siamo certi che lo sta facendo dal momento del triplice fischio. Amaro, quello contro il Canelli. Dovrà essere sorridente, invece, quello contro la rivelazione di questa prima parte di stagione. Per ripartire, per ribadire che la corsa al titolo non è chiusa. Anzi.


FOSSANO-CANELLI SDS 1-2
MARCATORI: pt 15’ Romani; st 10’ Bosco, 30’ Redi
FOSSANO: Busano, Campana, Tounkara, Cristini, Alfiero, Romani, Scotto, S. Giraudo (42’ st G. Galvagno), Coviello, Amoruso (29’ st G. Giraudo), Brondino. A disp. Merlano, Chionetti, Di Salvatore, Lanfranco, Konate, Guienne, F. Galvagno. All. Viassi
CANELLI SDS: Gjoni, Coppola (29’ st Vaqari), Fontana, Lumello, Acosta, Alasia, Bosco (38’ st Blini), Bordone (44’ st Azzalin), Di Santo (48’ st Gili), Celeste (48’ st Picone), Redi. A disp. Palumbo, Soldano, La Ganga, Gallo. All. Raimondi

Devi effettuare il login per inviare commenti

Scuola Calcio Juve

Stemma Fossano Calcio

Balocco Sponsor Fossano Calcio
Banca CRF Sponsor Fossano Calcio

FOSSANO CALCIO SSD A.R.L.

Matricola f.i.g.c. 75437

Sede sociale
Corso Trento, 45  -  12045 Fossano (CN)
Codice fiscale e Partita Iva   01996500045
Telefono 0172 243503
Fax 0172 243503

Seguici Fossano Calcio su Google Plus


Seguici Fossano Calcio su Instagram

 

Cookie Policy - Privacy Policy

Seguici su Twitter

Technical Sponsor